0

Brut Noir, ambasciatore del brindisi 2021

Jako Brut Noir 2015 nominato "Ambasciatore del brindisi 2021" dalla rivista Bubble's.
L'analisi degustativa rappresenta a pieno il nostro prodotto, ovvero strutturato e ben fatto, di notevole gradevolezza. Si lascia bere con molto piacere nonostante la sua natura complessa.

Brut Noir, ambasciatore del brindisi 2021

Jako Brut Noir 2015 nominato "Ambasciatore del brindisi 2021" dalla rivista Bubble's.
L'analisi degustativa rappresenta a pieno il nostro prodotto, ovvero strutturato e ben fatto, di notevole gradevolezza. Si lascia bere con molto piacere nonostante la sua natura complessa.

Pioggia di premi da The Wine Hunter

Un 2020 ricco di premi e menzioni ricevute dalle più prestigiose competizioni.
Moltissimi sono i vini che partecipano e pochi vengono premiati. The Wine Hunter 2020 assegna ben 4 medaglie:
- medaglia d'oro per Jako Brut Riserva
- medaglia rossa per Jako Brut Noir
- medaglia rossa per Ruber 2015
- medaglia rossa per Siresol 2015

Pioggia di premi da The Wine Hunter

Un 2020 ricco di premi e menzioni ricevute dalle più prestigiose competizioni.
Moltissimi sono i vini che partecipano e pochi vengono premiati. The Wine Hunter 2020 assegna ben 4 medaglie:
- medaglia d'oro per Jako Brut Riserva
- medaglia rossa per Jako Brut Noir
- medaglia rossa per Ruber 2015
- medaglia rossa per Siresol 2015

IWSC premia il Brut Noir

The International Wine & Spirit Competition, competizione anglosassone famosa in tutto il mondo, ha assegnato 86 punti a Jako Brut Noir 2015 e conferito la medaglia di bronzo.
Un ottimo risultato per questo eccellente prodotto.  

IWSC premia il Brut Noir

The International Wine & Spirit Competition, competizione anglosassone famosa in tutto il mondo, ha assegnato 86 punti a Jako Brut Noir 2015 e conferito la medaglia di bronzo.
Un ottimo risultato per questo eccellente prodotto.  

Siresol amato in Francia

Un nuovo premio arriva da Parigi. Ad essere premiato è di nuovo Siresol con una nuova medaglia d'oro alla Challenge International Du Vin.

Siresol amato in Francia

Un nuovo premio arriva da Parigi. Ad essere premiato è di nuovo Siresol con una nuova medaglia d'oro alla Challenge International Du Vin.

Nuovi premi stanno arrivando

Jako Wine verrà premiato sulla Guida Online "The WineHunter Award". La guida verrà pubblicata il 16 agosto 2020. 
LINK

Nuovi premi stanno arrivando

Jako Wine verrà premiato sulla Guida Online "The WineHunter Award". La guida verrà pubblicata il 16 agosto 2020. 
LINK

Paris Wine Cup - l'intervista

Qui l'intervista di PWC nella quale il CEO di Jako Wine, Luca Berti parla dell'azienda e del vino vincitore di una medaglia d'oro, Siresol.
LINK

Paris Wine Cup - l'intervista

Qui l'intervista di PWC nella quale il CEO di Jako Wine, Luca Berti parla dell'azienda e del vino vincitore di una medaglia d'oro, Siresol.
LINK

Londra premia il Brut Noir

Arrivano premi anche da altre capitali europee. Alla London Wine Competition il nostro Brut Noir 2017 riceve la medaglia d'argento con il punteggio di 87 punti.

Londra premia il Brut Noir

Arrivano premi anche da altre capitali europee. Alla London Wine Competition il nostro Brut Noir 2017 riceve la medaglia d'argento con il punteggio di 87 punti.

Il nostro Griso Venexian sul numero 108 di Bartù

Il magazine Bartù inserisce nel suo nuovo numero il nostro Pinot grigio, Il Griso Venexian, come prodotto iconico assieme ad un breve estratto dell'intervista fatta.
LINK

Il nostro Griso Venexian sul numero 108 di Bartù

Il magazine Bartù inserisce nel suo nuovo numero il nostro Pinot grigio, Il Griso Venexian, come prodotto iconico assieme ad un breve estratto dell'intervista fatta.
LINK

Arriva una medaglia d'oro per Siresol

Alla Paris Wine Cup 2020, il nostro Siresol della collezione Severino Barzan riceve un punteggio di 94 punti, ricevendo quindi la medaglia d'oro.

Arriva una medaglia d'oro per Siresol

Alla Paris Wine Cup 2020, il nostro Siresol della collezione Severino Barzan riceve un punteggio di 94 punti, ricevendo quindi la medaglia d'oro.

su Bartù Magazine, come Jako affronta il Coronavirus

Bartù Magazine intervista Luca Berti, Ceo di Jako Wine, che racconta come l'azienda si è organizzata per affrontare questo delicato periodo durante il Coronavirus #ragionevolezzacontroilvirus
LINK

su Bartù Magazine, come Jako affronta il Coronavirus

Bartù Magazine intervista Luca Berti, Ceo di Jako Wine, che racconta come l'azienda si è organizzata per affrontare questo delicato periodo durante il Coronavirus #ragionevolezzacontroilvirus
LINK

Wine Meridian elogia il metodo produttivo Jako Wine

Il metodo di produzione messo in atto per i nostri vini viene riconosciuto da WineMeridian. Una frase lo descrive perfettamente: "Poche bottiglie, grande qualità grazie ad un approccio unico che rovescia i criteri tradizionali".
LINK

Wine Meridian elogia il metodo produttivo Jako Wine

Il metodo di produzione messo in atto per i nostri vini viene riconosciuto da WineMeridian. Una frase lo descrive perfettamente: "Poche bottiglie, grande qualità grazie ad un approccio unico che rovescia i criteri tradizionali".
LINK

Jako Wine su La Repubblica

Un bellissimo articolo, quello di Erika Mantovan, pubblicato su La Repubblica.it
Un racconto reale di quello che rappresenta Jako Wine e di quanto realizzato sino ad oggi.
Link

Jako Wine su La Repubblica

Un bellissimo articolo, quello di Erika Mantovan, pubblicato su La Repubblica.it
Un racconto reale di quello che rappresenta Jako Wine e di quanto realizzato sino ad oggi.
Link

Chiara Giorleo è entusiasta dei vini del fenicottero

Chiara Giorleo, critica e blogger internazionale del settore enologico ha partecipato ad una delle nostre degustazioni. Il fenicottero di Jako Wine è piaciuto al primo sguardo e il vini assaggiati non sono stati da meno. 
Cit. "Probabilmente la scoperta che più mi ha entusiasmato nel corso di questa lunga quarantena”.
Qui tutto l’articolo

Chiara Giorleo è entusiasta dei vini del fenicottero

Chiara Giorleo, critica e blogger internazionale del settore enologico ha partecipato ad una delle nostre degustazioni. Il fenicottero di Jako Wine è piaciuto al primo sguardo e il vini assaggiati non sono stati da meno. 
Cit. "Probabilmente la scoperta che più mi ha entusiasmato nel corso di questa lunga quarantena”.
Qui tutto l’articolo

Wine Meridian resta affascinato dal Jako Brut Pas Dosé

A colpire non è solo l’immagine della bottiglia, ma tutta la ricerca di qualità che si coglie in ogni sfumatura durante l’assaggio. Cit: "l’aroma cremoso quasi da pasticceria che diffonde appena stappato. La ricerca per questo prodotto ... è stata lunga e laboriosa, molto più dei 36 mesi occorsi al prodotto per essere disponibile in tutta la sua piacevole complessità.

Wine Meridian resta affascinato dal Jako Brut Pas Dosé

A colpire non è solo l’immagine della bottiglia, ma tutta la ricerca di qualità che si coglie in ogni sfumatura durante l’assaggio. Cit: "l’aroma cremoso quasi da pasticceria che diffonde appena stappato. La ricerca per questo prodotto ... è stata lunga e laboriosa, molto più dei 36 mesi occorsi al prodotto per essere disponibile in tutta la sua piacevole complessità.

Luca Matarazzo scrive di noi su vinodabere.it

Luca Matarazzo, Sommelier AIS, scrive su testate di rilievo nazionale e racconta il mondo Jako Wine come un viaggio itinerante. Un bellissimo articolo nel quale elogia la qualità estetica delle bottiglie ma sopratutto la bontà e sorpresa dei vini assaggiati. 
Qui per leggere l'articolo

Luca Matarazzo scrive di noi su vinodabere.it

Luca Matarazzo, Sommelier AIS, scrive su testate di rilievo nazionale e racconta il mondo Jako Wine come un viaggio itinerante. Un bellissimo articolo nel quale elogia la qualità estetica delle bottiglie ma sopratutto la bontà e sorpresa dei vini assaggiati. 
Qui per leggere l'articolo

Jako Riserva un'eccellenza

La vendemmia del 2009 è stata particolarmente promettente. 
Noi siamo riusciti a coltivare e vinificare le uve raccolte sino ad ottenere un prodotto di altissima eccellenza. Da tutti gli assaggi fatti sinora la Riserva 2009 riceve commenti entusiasti e punteggi altissimi.
Link Articolo

Jako Riserva un'eccellenza

La vendemmia del 2009 è stata particolarmente promettente. 
Noi siamo riusciti a coltivare e vinificare le uve raccolte sino ad ottenere un prodotto di altissima eccellenza. Da tutti gli assaggi fatti sinora la Riserva 2009 riceve commenti entusiasti e punteggi altissimi.
Link Articolo

Giovanna Romeo per James Tasting

Giovanna Romeo è un master sommelier Alma Ais che per James Magazine ha recensito il nostro Jako Brut Pinot Noir. Il punteggio ottenuto dall’assaggio è di 91/100, in linea con tutti i premi e recensioni ricevute. Un riprova della qualità di questo prodotto e della sua bontà.

Giovanna Romeo per James Tasting

Giovanna Romeo è un master sommelier Alma Ais che per James Magazine ha recensito il nostro Jako Brut Pinot Noir. Il punteggio ottenuto dall’assaggio è di 91/100, in linea con tutti i premi e recensioni ricevute. Un riprova della qualità di questo prodotto e della sua bontà.

Intralcio.it parla di noi

Michelangelo Tagliente, giornalista e sommelier, assaggia JAKO Brut Rosé 2012.
"Quello che cerco sempre in questa tipologia è l’eleganza ... quello che alla fine deve restare è la classe. Con il Brut Rosé 2012 Metodo Classico 96 mesi di Jako Wine, sboccato nel febbraio 2019, ci siamo davvero. Un pinot nero in purezza dell’Oltrepò Pavese con un naso delicato di ribes, fragoline di bosco e melograno, in bocca teso e diritto grazie all’acidità che sostiene tutto.”

Intralcio.it parla di noi

Michelangelo Tagliente, giornalista e sommelier, assaggia JAKO Brut Rosé 2012.
"Quello che cerco sempre in questa tipologia è l’eleganza ... quello che alla fine deve restare è la classe. Con il Brut Rosé 2012 Metodo Classico 96 mesi di Jako Wine, sboccato nel febbraio 2019, ci siamo davvero. Un pinot nero in purezza dell’Oltrepò Pavese con un naso delicato di ribes, fragoline di bosco e melograno, in bocca teso e diritto grazie all’acidità che sostiene tutto.”

Luca Maroni valuta Ruber con 96 punti.

Esperto assaggiatore, riconosciuto anche come guru del vino e analista sensoriale. Nella sua ultima degustazione ha avuto modo di assaggiare Ruber, assegnandogli un punteggio di 96 punti.

Luca Maroni valuta Ruber con 96 punti.

Esperto assaggiatore, riconosciuto anche come guru del vino e analista sensoriale. Nella sua ultima degustazione ha avuto modo di assaggiare Ruber, assegnandogli un punteggio di 96 punti.

il nuovo prosecco superiore docg è pronto!

Jako Wine è felice di annunciare di aver aggiunto tra i suoi vini, un'altra bollicina. Questo prosecco superiore docg è prodotto in una delle docg più rinnomate e importanti per la qualità dei suoi prodotti. Come non provarlo!

il nuovo prosecco superiore docg è pronto!

Jako Wine è felice di annunciare di aver aggiunto tra i suoi vini, un'altra bollicina. Questo prosecco superiore docg è prodotto in una delle docg più rinnomate e importanti per la qualità dei suoi prodotti. Come non provarlo!

Serverino Barzan e Jako Wine

La mission di Jako Wine raccontata all’esperto di fama internazionale, Severino Barzan.
Un romantico racconto dedicato ai nostri vini in particolare a Siresol e Ruber.

Serverino Barzan e Jako Wine

La mission di Jako Wine raccontata all’esperto di fama internazionale, Severino Barzan.
Un romantico racconto dedicato ai nostri vini in particolare a Siresol e Ruber.

The Italian Wine Journal assaggia il Siresol

Una bellissima e autorevole descrizione che riconosciamo appieno nel nostro Siresol.

 

"Un grande profumo di confettura di prugna raggiunge l’olfatto che, dopo la corretta decantazione, si apre in cioccolato amaro, liquirizia, per poi virare alla prugna e alla ciliegia della varietà durone. In bocca è come di velluto, regale, ampio e fine, senza cessione di sentori di legno. Un vino che appare in grado di invecchiare a lungo, offrendo la propria freschezza esuberante anche fra molto tempo. Notevole la concentrazione di polifenoli, antociani e glicerine, mediate da un sapiente rimontaggio che fa esaltare la gessosità e la beva."

 

"Siresol è un vino dritto, della tradizione ma che strizza l’occhio alla modernità, con quel giusto tocco di cabernet che lo ha reso un must. Il Siresol è entrato nella prestigiosa Collezione Severino Barzan, un rosso fatto di  Cabernet Sauvignon, Corvina, Rondinella, Croatina e Oseleta, della quale Severino è profondo conoscitore assieme a Sandro Boscaini, mister Amarone.”

Leggi l’articolo completo QUI

The Italian Wine Journal assaggia il Siresol

Una bellissima e autorevole descrizione che riconosciamo appieno nel nostro Siresol.

 

"Un grande profumo di confettura di prugna raggiunge l’olfatto che, dopo la corretta decantazione, si apre in cioccolato amaro, liquirizia, per poi virare alla prugna e alla ciliegia della varietà durone. In bocca è come di velluto, regale, ampio e fine, senza cessione di sentori di legno. Un vino che appare in grado di invecchiare a lungo, offrendo la propria freschezza esuberante anche fra molto tempo. Notevole la concentrazione di polifenoli, antociani e glicerine, mediate da un sapiente rimontaggio che fa esaltare la gessosità e la beva."

 

"Siresol è un vino dritto, della tradizione ma che strizza l’occhio alla modernità, con quel giusto tocco di cabernet che lo ha reso un must. Il Siresol è entrato nella prestigiosa Collezione Severino Barzan, un rosso fatto di  Cabernet Sauvignon, Corvina, Rondinella, Croatina e Oseleta, della quale Severino è profondo conoscitore assieme a Sandro Boscaini, mister Amarone.”

Leggi l’articolo completo QUI

MUNDUS VINI premia Siresol

MUNDUS VINI è una delle più importanti competizioni enologiche al mondo. essa è stata fondata 19 anni fa da Meininger Verlag. Durante la competizione primaverile, il nostro amato Siresol è stato premiato con 88 punti e con la medaglia d'argento.

MUNDUS VINI premia Siresol

MUNDUS VINI è una delle più importanti competizioni enologiche al mondo. essa è stata fondata 19 anni fa da Meininger Verlag. Durante la competizione primaverile, il nostro amato Siresol è stato premiato con 88 punti e con la medaglia d'argento.

Simply Italian Great Wines Americas Tour

Jako Wine raccoglie consensi e interesse da parte di tuti i trader di USA e Messico, una grande soddisfazione. La partecipazione a “Greater Miami” presso Fort Lauderdale, è un’iniziativa dedicata organizzata da Simply Italian Great Wines Americas Tour, che a Miami festeggia la sua decima edizione, nella quale mette in contatto i migliori trader di questi due mercati riconosciuti tra i più interessanit, il solido mercato americano e l’emergente Messico.

Simply Italian Great Wines Americas Tour

Jako Wine raccoglie consensi e interesse da parte di tuti i trader di USA e Messico, una grande soddisfazione. La partecipazione a “Greater Miami” presso Fort Lauderdale, è un’iniziativa dedicata organizzata da Simply Italian Great Wines Americas Tour, che a Miami festeggia la sua decima edizione, nella quale mette in contatto i migliori trader di questi due mercati riconosciuti tra i più interessanit, il solido mercato americano e l’emergente Messico.

I quotidiani parlano di noi

Sono 9300 le bottiglie vendute, metà delle quali all’estero in catene alberghiere di lusso.
Tre riconoscimenti di cui uno internazionale, nuova etichetta che porta il nome di un testimonial d’eccezione e numeri oltre le aspettative, soprattutto all’estero. Brinda a una buona prima annata Jako Wine, azienda creata da Luca Berti, già alla guida di Aerologistik, società veronese di logistica e gestione magazzino per conto terzi. Berti ha affittato vigneti nell’Oltrepò Pavese con le cui uve sono prodotti due Pinot nero, altri in Valpolicella per due Rosso veronese lgp e a Sona dove crescono uve per due bollicine. «Il progetto», afferma, «e iniziato alcuni anni fa, con la collaborazione di un enologo. La prima vendemmia è del 2015 e quest’anno abbiamo presentato le prime bottiglie». Sono 9.500 quelle vendute fino ad oggi, metà all’estero, in ristoranti e catene alberghiere di lusso: il target scelto per Jako Wine. «Qualità ed esclusività sono le caratteristiche dei mie vini» sostiene Berti, -«Ho risposto alla domanda di una fascia di potenziali clienti che nel tempo ho incontrato viaggiando con la mia azienda». Della qualità se ne sono accorti alcuni professionisti; in questi mesi il Pinot Grigio Griso Venexian prodotto a Sommacampagna ha ottenuto il premio Decanter Wine Asia Award, mentre allo Spumante Metodo Classico Brut e Brut Rosè, sono andati i WineHunter del Merano Wine Festival. «Abbiano aggiunto alla nostra collezione di vini un rosso lgt realizzato in collaborazione con Severino Barzan, patron dell’Antica Bottega del Vino, ora di proprietà delle Famiglie dell’Amarone. Si chiama Siresol 2015 ed é prodotto a Negrar: sull’etichetta, nera e dorata, il logo Severino Collezione»

I quotidiani parlano di noi

Sono 9300 le bottiglie vendute, metà delle quali all’estero in catene alberghiere di lusso.
Tre riconoscimenti di cui uno internazionale, nuova etichetta che porta il nome di un testimonial d’eccezione e numeri oltre le aspettative, soprattutto all’estero. Brinda a una buona prima annata Jako Wine, azienda creata da Luca Berti, già alla guida di Aerologistik, società veronese di logistica e gestione magazzino per conto terzi. Berti ha affittato vigneti nell’Oltrepò Pavese con le cui uve sono prodotti due Pinot nero, altri in Valpolicella per due Rosso veronese lgp e a Sona dove crescono uve per due bollicine. «Il progetto», afferma, «e iniziato alcuni anni fa, con la collaborazione di un enologo. La prima vendemmia è del 2015 e quest’anno abbiamo presentato le prime bottiglie». Sono 9.500 quelle vendute fino ad oggi, metà all’estero, in ristoranti e catene alberghiere di lusso: il target scelto per Jako Wine. «Qualità ed esclusività sono le caratteristiche dei mie vini» sostiene Berti, -«Ho risposto alla domanda di una fascia di potenziali clienti che nel tempo ho incontrato viaggiando con la mia azienda». Della qualità se ne sono accorti alcuni professionisti; in questi mesi il Pinot Grigio Griso Venexian prodotto a Sommacampagna ha ottenuto il premio Decanter Wine Asia Award, mentre allo Spumante Metodo Classico Brut e Brut Rosè, sono andati i WineHunter del Merano Wine Festival. «Abbiano aggiunto alla nostra collezione di vini un rosso lgt realizzato in collaborazione con Severino Barzan, patron dell’Antica Bottega del Vino, ora di proprietà delle Famiglie dell’Amarone. Si chiama Siresol 2015 ed é prodotto a Negrar: sull’etichetta, nera e dorata, il logo Severino Collezione»

Guida Veronelli 2020

Continuano ad arrivare riconoscimenti! I nostri vini sono stati valutati con ottimi punteggi nella nuova e rinnomata Guida Veronelli

Guida Veronelli 2020

Continuano ad arrivare riconoscimenti! I nostri vini sono stati valutati con ottimi punteggi nella nuova e rinnomata Guida Veronelli

The International Wine Challenge 2020

Siresol 2015 ha ricevuto una medaglia d'argento e 92 punti IWC dai giudici all'International Wine Challenge 2020

NOTE DI DEGUSTAZIONE:
Prugne secche con fichi e mirtilli rossi secchi e prugne cotte. Cioccolato fondente e uva passa sul finale.
Panel Chair: Annette Scarfe MW | Co-presidente: Tim Atkin MW

The International Wine Challenge 2020

Siresol 2015 ha ricevuto una medaglia d'argento e 92 punti IWC dai giudici all'International Wine Challenge 2020

NOTE DI DEGUSTAZIONE:
Prugne secche con fichi e mirtilli rossi secchi e prugne cotte. Cioccolato fondente e uva passa sul finale.
Panel Chair: Annette Scarfe MW | Co-presidente: Tim Atkin MW

Wine competition WOW! di Civiltà del bere

Jako Nature, Metodo Classico Pas Dosé da 90 a 94.

La parola alla Giuria / speciale Spumanti

«Un naso caratterizzato dalla presenza di fiori rossi e di lamponi, litchi e note agrumate. La bocca è tesa, leggermente amarognola con piacevoli sentori di miele di sulla e un intrigante e lungo finale»

«Bella questa bollicina che parla tanto il linguaggio della Garganega con il suo finale ammandorlato e di miele di sulla, che ricorda la macchia mediterranea. Bocca con tocchi di fiori e di miele di acacia, perlage fine e delicato»

«Oro chiaro luminoso, perlage discreto. Bouquet con fiori bianchi e note di miele di sulla. La bocca è invasa da ricordi di pesca matura e ancora note di miele nel retrogusto. Buona persistenza»

Wine competition WOW! di Civiltà del bere

Jako Nature, Metodo Classico Pas Dosé da 90 a 94.

La parola alla Giuria / speciale Spumanti

«Un naso caratterizzato dalla presenza di fiori rossi e di lamponi, litchi e note agrumate. La bocca è tesa, leggermente amarognola con piacevoli sentori di miele di sulla e un intrigante e lungo finale»

«Bella questa bollicina che parla tanto il linguaggio della Garganega con il suo finale ammandorlato e di miele di sulla, che ricorda la macchia mediterranea. Bocca con tocchi di fiori e di miele di acacia, perlage fine e delicato»

«Oro chiaro luminoso, perlage discreto. Bouquet con fiori bianchi e note di miele di sulla. La bocca è invasa da ricordi di pesca matura e ancora note di miele nel retrogusto. Buona persistenza»

Merano WineFestival 2019

In occasione del Merano Wine Festival 2019, saremo presenti dal 9 all'11 Novembre, nella WineHunter Area - Palco Kursaal 15, nel prestigioso Kurhaus.

Merano WineFestival 2019

In occasione del Merano Wine Festival 2019, saremo presenti dal 9 all'11 Novembre, nella WineHunter Area - Palco Kursaal 15, nel prestigioso Kurhaus.

Wine Enthusiast

Jako Wine 2015 Metodo Classico Brut Oltrepò Pavese
ha ricevuto 90 punti
Jako Wine 2012 Brut Rosé Pinot Nero Oltrepò Pavese
ha ricevuto 88 punti

Wine Enthusiast

Jako Wine 2015 Metodo Classico Brut Oltrepò Pavese
ha ricevuto 90 punti
Jako Wine 2012 Brut Rosé Pinot Nero Oltrepò Pavese
ha ricevuto 88 punti

The Italian Wine Journal racconta l'assaggio di Jako Wine Pas Dosé 2015

La pienezza di questo vino evoca perfino il gesto della sua pigiatura, sotto un sole autunnale. Dorato splendore e sfumature di grano. Candide gocce di ambrata rugiada al colore si mescolano con riflessi giallo-paglierino dorati. Al naso un fresco bouquet espande note di fiori bianchi e frutti a pasta bianca. Equilibrato, cremoso e fruttato al palato a tal punto da invitarti a bere ancora. Il suo sapore pieno e avvolgente, bene si lega alla texture, di un perlage fine e persistente.

Leggi tutto l'articolo QUI

The Italian Wine Journal racconta l'assaggio di Jako Wine Pas Dosé 2015

La pienezza di questo vino evoca perfino il gesto della sua pigiatura, sotto un sole autunnale. Dorato splendore e sfumature di grano. Candide gocce di ambrata rugiada al colore si mescolano con riflessi giallo-paglierino dorati. Al naso un fresco bouquet espande note di fiori bianchi e frutti a pasta bianca. Equilibrato, cremoso e fruttato al palato a tal punto da invitarti a bere ancora. Il suo sapore pieno e avvolgente, bene si lega alla texture, di un perlage fine e persistente.

Leggi tutto l'articolo QUI

Decanter Asia Wine Awards

This it to certify that Jako, Griso Venèxian Pinot Grigio 2017
has been awarded Bronze medal 86 points in the Decanter Asia Wine Awards

Decanter Asia Wine Awards

This it to certify that Jako, Griso Venèxian Pinot Grigio 2017
has been awarded Bronze medal 86 points in the Decanter Asia Wine Awards

DIPLOMA THE WINEHUNTER AWARD - 2019

The WineHunter Award rappresenta da 15 anni un’importante e sicura referenza per i consumatori finali e per i distributori.
La commissione ha conferito il certificato d’eccellenza al Brut rosé e Brut Noir.

DIPLOMA THE WINEHUNTER AWARD - 2019

The WineHunter Award rappresenta da 15 anni un’importante e sicura referenza per i consumatori finali e per i distributori.
La commissione ha conferito il certificato d’eccellenza al Brut rosé e Brut Noir.

Jako wine tra Valpolicella e Oltrepò

Sei vini diversi, settemila bottiglie destinate a pochi hotel e ristoranti di lusso che si trovano a Londra, Miami, Milano, Roma. «Qualità ed esclusività», sono queste le caratteristiche di Jako Wine, spiega il fondatore e proprietario, Luca Berti, già alla guida di Aerologistik, la società veronese che si occupa di logistica e gestione magazzino per conto terzi. «Ho voluto dare forma a una mia passione», racconta Berti, «rispondendo alla domanda di un preciso target di potenziali clienti che nel tempo ho potuto incontrare girando diversi paesi attraverso la mia azienda». Berti ha quindi affittato vigneti nell'Oltrepò Pavese con le cui uve vengono prodotti due diversi Pinot nero, altri in Valpolicella per la produzione di due rossi veronesi Igp e a sona dove nascono le uve per due diverse Bollicine. «Il progetto è iniziato alcuni anni fa, quando ho affittato i primi vigneti delle cantine», Puntualizza l'imprenditore, spiegando che «l'azienda ha un enologo di riferimento che determina la densità del grappolo e programma lo sviluppo dell'acino per ottenere le uve perfette per le nostre etichette: il vino buono nasce nella vite. La prima nostra vendemmia è del 2015 e quest'anno presentiamo le prime bottiglie». Destinate, specifica Berti, a un target d'élite raggiunto anche attraverso un notevole lavoro di marketing e promozione sui social network. «Niente enoteche né grande distribuzione, ma ristoranti e hotel di lusso per un pubblico in grado di apprezzare un prodotto così ricercato». Testimonial di Jako Wine è Severino Barzan, storico patron dell'Antica Bottega del Vino, ora di proprietà delle Famiglie dell'Amarone.

Jako wine tra Valpolicella e Oltrepò

Sei vini diversi, settemila bottiglie destinate a pochi hotel e ristoranti di lusso che si trovano a Londra, Miami, Milano, Roma. «Qualità ed esclusività», sono queste le caratteristiche di Jako Wine, spiega il fondatore e proprietario, Luca Berti, già alla guida di Aerologistik, la società veronese che si occupa di logistica e gestione magazzino per conto terzi. «Ho voluto dare forma a una mia passione», racconta Berti, «rispondendo alla domanda di un preciso target di potenziali clienti che nel tempo ho potuto incontrare girando diversi paesi attraverso la mia azienda». Berti ha quindi affittato vigneti nell'Oltrepò Pavese con le cui uve vengono prodotti due diversi Pinot nero, altri in Valpolicella per la produzione di due rossi veronesi Igp e a sona dove nascono le uve per due diverse Bollicine. «Il progetto è iniziato alcuni anni fa, quando ho affittato i primi vigneti delle cantine», Puntualizza l'imprenditore, spiegando che «l'azienda ha un enologo di riferimento che determina la densità del grappolo e programma lo sviluppo dell'acino per ottenere le uve perfette per le nostre etichette: il vino buono nasce nella vite. La prima nostra vendemmia è del 2015 e quest'anno presentiamo le prime bottiglie». Destinate, specifica Berti, a un target d'élite raggiunto anche attraverso un notevole lavoro di marketing e promozione sui social network. «Niente enoteche né grande distribuzione, ma ristoranti e hotel di lusso per un pubblico in grado di apprezzare un prodotto così ricercato». Testimonial di Jako Wine è Severino Barzan, storico patron dell'Antica Bottega del Vino, ora di proprietà delle Famiglie dell'Amarone.

Jako Pink Night 2019

In occasione di Vinitaly 2019, Jako Wine veste di rosa Verona con gli eventi presso il Bloom Caffè di Piazza delle Erbe e presso il negozio Concept Verona.

Jako Pink Night 2019

In occasione di Vinitaly 2019, Jako Wine veste di rosa Verona con gli eventi presso il Bloom Caffè di Piazza delle Erbe e presso il negozio Concept Verona.

Jako & Manila Grace

Manila Grace in occasione della settimana bolognese dedicata all’arte, è lieta di invitarvi nella sua boutique per un evento dal sapore internazionale.
Jako Wine sarà wine sponsor della serata.

Jako & Manila Grace

Manila Grace in occasione della settimana bolognese dedicata all’arte, è lieta di invitarvi nella sua boutique per un evento dal sapore internazionale.
Jako Wine sarà wine sponsor della serata.